Post Vacanze, Benefici viaggio

Riposati, rilassati, abbronzati, ricaricati sono questi i commenti di chi ci vede tornare dalle vacanze. Ed è tutto vero, e diversi studi scientifici confermano gli effetti benefici delle vacanze.
Negli ultimi anni, soprattutto a fine agosto, si parla invece delle conseguenze negative delle vacanze, o meglio del ritorno alla routine definito “Sindrome da vacanze finite”, che gli inglesi chiamano post-vacation blues, dove “blue” sta ad indicare tristezza, apatia, depressione.
Niente allarmismo, si tratta di una condizione per lo più temporanea legata ad ansia, calo dell’attenzione, mal di testa, apatia. Corpo e mente che durante le ferie “si erano allontanati” da schemi rigidi, devono riadattarsi alla quotidianità scandita da orari, puntualità, appuntamenti, obblighi, doveri. E’ quindi semplicemente una sindrome collegabile a difficoltà di adattamento temporanee, ma facilmente superabili in 5-10giorni ritornando alla normalità (meglio se gradualmente) e guardando positivamente al futuro.
E con ottimismo vogliamo affrontare settembre, riflettendo su ciò che di bello le ferie ci hanno regalato e elencando 10 motivi per cui il viaggio è sicuramente BENEFICIO:

1.    APRE LA MENTE Vedere luoghi differenti, tradizioni, culture e usanze diverse dalla nostra aiuta a guardare ciò che ci circonda, anche nel quotidiano, con altri occhi e ci predispone a provare nuove esperienze.

2.    AUMENTA LA MEMORIA Sono state realizzate numerose ricerche che dimostrano che la natura è in grado di migliorare la memoria. La ragione è ovvia: immergersi in acqua, arrivare in cima ad una vetta, l’aria aperta in sè riattiva tutti i sensi e favorisce il processo memonico

3.    ACCRESCE LA FIDUCIA NEGLI ALTRI Conoscere persone, incontrare nuovi amici aiuta a ridare fiducia verso le persone. Vivere personalmente, vedere con i con i propri occhi che nel mondo esiste il bene e le belle persone, fa sì che si riesca più facilmente a fidarci degli altri.

4.    AUMENTA LA CREATIVITA' Vivere esperienze in realtà diverse, fuori dai soliti schemi accresce la fantasia e stuzzica la curiosità aprendo il cervello a nuovi stimoli

5.    MIGLIORA LA CAPACITA' DI PROBLEM SOLVING Con un nuovo bagaglio esperienziale fatto di prospettive differenti, si possono acquisire nuovi e migliori strumenti per risolvere i problemi

6.    RENDE PIU' CORAGGIOSI Viaggiare con una certa frequenza, inoltre, ci fa affrontare anche le paure, dissolve i timori (del nuovo, del diverso, di volare, stare in luoghi aperti e/o affollati) e ci rende persone molto più coraggiose.

7.    AIUTA A SUPERARE  LE PERDITE Quando perdiamo qualcosa o qualcuno (il lavoro, una relazione, una persona cara, etc), avvertiamo un senso di vuoto, di fallimento e sentiamo che una parte importante di noi ci sta abbandonando. Iniziare un viaggio può aiutare a rielaborare la separazione e ritrovare  il senso dell’io

8.    AIUTA A REINVENTARSI Viaggiare aiuta le persone a riscoprire il significato della loro vita, a imbarcarsi in un nuovo inizio o a concentrarsi su un nuovo progetto.

9.    RENDE PIU' UMILI Come non essere umili di fronte a un mondo così grande?

10.    RENDE VIVI E FELICI I sorrisi sono contagiosi, la natura ricarica e si ritorna all’essenza delle cose importanti

Quali Considerazioni finali?
Non c’è sindrome che tenga, concedersi delle vacanze, conoscere luoghi e persone può anche generare stress da ritorno, ma chi si priverebbe di così tanti benefici vitali?

Torna all'archivio