Le feste Junine in Brasile

Quando si pensa ad una festa Brasiliana, si immagina subito il Carnevale di Rio, ma altrettanto affascinante anche se meno conosciuta è la Festa Junina.
Le  Feste Junine sono diffuse in tutto il Brasile, in particolare nel Nord-Est ovvero negli stati di: Maranhao, Piauí, Ceará, Rio Grande do Norte, Paraíba, Pernambuco, Alagoas, Sergipe e Bahia.
Introdotte in Brasile nel XVI dai gesuiti portoghesi durante la prima fase della colonizzazione, ebbero un ruolo importante nel processo di integrazione fra indios, africani ed europei.
Feste colorate con danze, musiche tipiche, gastronomia regionale e costumi speciali sotto l’arraial, il tendone delle feste. La tradizione e folklore vengono raccontati in spettacoli teatrali e danze come il celebre forro’ o la quadrilha, ballo tradizionale di origine europea,  composto da quattro coppie che ballano in quadrato, risalente alle danze tradizionali francesi.

I  Portoghesi come altri popoli europei festeggiavano giugno mese del raccolto e del solstizio d’estate, in Brasile la Festa Junina celebra la raccolta del mais, alimento portante della dieta locale che si prolunga per tutto il mese di giugno.
I festeggiamenti si articolano in tre fasi, corrispondenti ai tre santi a cui è dedicata: la trezena de Santo Antonio (dal 1 al 13 giugno), la segunda di São João (dal 22 al 24 giugno) e la ricorrenza di San Pedro apostolo (29 giugno).
Diverse città si contendono la Festa Junina più bella che in realtà non è solo un giorno ma un periodo di feste intense che iniziano a Giugno e si protraggono fino a luglio.
Ecco le principali:
- Campina Grande, nello stato di Paraìba. 60 mila persone al giorno attirate da un evento che si svolge da 30 anni principalmente dal 18 al 25 giugno


- Caruaru, nello stato di Pernambuco, dal 12 al 24 giugno, la festa di Sao Joao em Caruaru. Ci si immerge nella vita campestre dell'entroterra brasiliano. Il cortile del Forrò, in cui si svolge la manifestazione, è la riproduzione scenografica di un villaggio rurale con piatti tipici, costumi locali e danze tradizionali.
- Sao Luis do Maranaho, nello stato di Maranaho Il Bumba Meu Boi' che risale al XVIII, una delle manifestazioni culturali più conosciute in Brasile dopo il Carnevale. Durante la seconda metà di giugno, tutta la città canta e balla giorno e notte. I brasiliani ed i turisti si travestono con gli abiti tipici del folklore regionale come il tamburo della creola, la danza di cacurià, la danza do Caroco, la danza do Lele e la Danza do Coco. E' il bue colorato attrazione centrale.


- Mossorò e Natal, nello stato di Rio Grande do Norte. Si festeggia tutto il mese, ma il gran finale è  il 24 giugno con il Festival del Forraço, il principale concorso musicale dello stato di Rio Grande de Norte.
- Salvador e Armagosa,
nello stato di Bahia, la capitale dell'allegria, dal 20 al 30 giugno regala centinaia di attrazioni in 8 diversi palchi. La specialità della festa il jenipapo (liquore artigianale preparato con frutta tipica) e i quentoes
- Fortaleza,
nello stato di Cearà, dal 1 giugno al 15 luglio, un'intera città allestita per accogliere la finale regionale del concorso di quadriglie, mentri i turisti si lasciano trascinare dal Forró.

- Maceiò,
nello stato di Alagoas, i festeggiamenti si svolgono durante la seconda metà di giugno e vi partecipano 28mila persone al giorn. Danze di Forró, concorsi di quadriglie e di coco-de-roda, la danza tipica della regione.
- Teresina,
nello stato di Piauì. Gli ultimi 10 giorni di giugno, una città intera in festa per il Folguedos, che raccoglie i ritmi nazionali come il carimbò e lo xaxado, il Forró, le quadriglie e il bumba meu boi.
- Aracaju e Estancia
nello stato di Sergipe, dal 31 maggio al 30 giugno una festa con oltre 100 anni di tradizione. Tante piste da ballo, canti popolari, folklore, forro' che coinvolge i turisti chiamati a partecipare.
Ogni città ha il suo folklore e festeggia in modo unico


Durante la festa junina si consumano cibi tipici principalmente a base di mais ma non solo, come il bolo de milho (torta di mais), il bolo di fubà (torta di farina gialla), arroz doce (riso dolce), pipoca salgada (popcorn salata), pipoca doce (popcorn dolce), amendoim torrado (arachidi tostate), cuscuz de milho; Pamonha; Pacoca, Pe-de-moleque (simile ad un croccante dolce). Da bere vengono invece servite due bevande calde: il quentão e il vinho quente (vino caldo).

Ti consigliamo di organizzare un viaggio nel Nord Est del Brasile in questo periodo dell’anno quando le piogge sono finite e il popolo brasiliano con le feste Junine si fa conoscere nella sua naturale essenza: sorrisi, colori, ritmo.
PER UN PREVENTIVO SU MISURA: info@easyweek.it

Torna all'archivio